Fandom

Gothic Wiki

Maldun

1 952pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Maldun è un Paladino dell'esercito di Re Rhobar III di Myrtana ed è stato imprigionato nel Bastione di Thorniara, a causa di una sconfitta da parte dei Mercenari della Vipera Sanguigna di Lord Drulhang.

E coinvolto nelle quest:

  • Storming the Bastion
  • On Hagen's Heels
Pala.jpg

Maldun nel Bastione di Thorniara


StoriaModifica

Maldun, originario di Thorniara, era figlio di un ricco mercante e aveva una vita lussuosa.

In gioventù il padre gli procurò i migliori maestri d'armi dello stile setarrifiano, così infatti divenne molto abile con la spada ad una mano.

Avendo saputo che Ethorn V radunava i suoi guerrieri per contrastare l'invasione myrtaniana, decise di combattere per Myrtana per ragioni sconosciute.

Quando il Generale myrtaniano Lord Tronter sbarcò con i suoi soldati, Maldun si presentò subito a lui e gli giurò fedeltà.

In battaglia Maldun riuscì ad uccidere molti soldati setarrifiani. Un giorno un grosso guerriero tentò di ucciderlo con una spada a due mani, ma fu salvato da un soldato myrtaniano di nome Siefrid. I due divennero compagni d'armi da quel giorno.

Nell'assedio di Setarrif riuscirono ad infiltrarsi nella torre di guardia setarrifiana dove si trovava l'argano per aprire il cancello principale della città. Maldun azionò la leva e Setarrif cadde.

Per l'impresa eroica Maldun e Siefrid diventarono Captani Paladini e iniziarono a formare il proprio esercito per sotenere quello di Lord Tronter. 

Un anno dopo Maldun con i suoi uomini si unì alla spedizione del Capitano Russel a Khorshaan per conquistare l'isola. Dopo diverse battaglie Russel arrivò fino a Città di Khorshaan ma non riuscì a conquistarla subito, avendo perso troppi soldati lungo il percorso. L'arrivo di Tronter cambiò le sorti della battaglia, infatti le sue navi distrussero la flotta nemica ed entrarono nel porto di Khorshaan conquistando l'isola definitivamente.

Dopo dieci anni di pace gli orchi del Nordmar iniziarono ad attaccare l'esercito myrtaniano, costretti a fuggire a sud a causa del rigido inverno del nord. Ad Argaan la situazione non era più sotto controllo, infatti Ethorn VI (figlio di Ethorn V) con suo fratello Gawaan radunarono una banda di ribelli e conquistarono Setarrif.

G4 Silverlake Knight tweak.jpg

Armatura da Soldato di Setarrif

Lord Tronter radunò immediatamente i suoi soldati e iniziò a fronteggiare i setarrifiani in battaglia alle Pianure fra Thorniara e Setarrif. Nel frattempo Maldun e Siefrid si trovavano a Stewark dove scoppiò una rivoluzione capitanata dagli ex baroni Renwick e Hertan.

Siefrid fu quasi ucciso da un contadino con un forcone... La battaglia per Stewark era persa già prima di cominciarla.

In diversi anni di conflitto i myrtaniani riuscirono comunque a mantenere il controllo su Thorniara e la regione di Silverlake. Ma durante la Guerra Civile tutti i cittadini argaaniani si ribellarono alle truppe di Tronter e organizzarono una terribile marcia sul Castello di Silverlake, residenza di Tronter.

Il Generale, essendo vecchio e stanco, chiese ai suoi ultimi capitani Maldun e Siefrid di preparare un'imboscata nei boschi di Silverlake. Il piano ebbe successo e i ribelli furono nuovamente sconfitti.

Due mesi dopo la vittoria a Silverlake, Re Ethorn VI conquistò Thorniara e assediò per molte settimane il Castello di Tronter. I suoi Paladini combatterono fino all'ultimo uomo e morirono tutti. Tronter rifiutò di inginocchiarsi di fronte a Ethorn e uccise diversi soldati setarrifiani, ma fu trafitto da sei picchieri nemici alle spalle.

Maldun e Siefrid non erano al Castello quando Tronter fu ucciso, infatti furono entrambi imprigionati nel Bastione di Thorniara per tre anni.

Quando furono scarcerati Siefrid tornò a Myrtana per combattere di nuovo per Myrtana, in nome di Rhobar III, nel Varant con il Generale Lord Lee. Maldun invece si sposò con una donna di nome Semele ed ebbe un figlio di nome Kilian, ma non era affatto povero, infatti andò di nuovo ad abitare nella villa del padre a Thorniara e continuò le sue attività commerciali.

Quando Re Rhobar III decise di attaccare Argaan per riprendere l'isola, Maldun, ricordandosi dei vecchi tempi, abbandonò la famiglia e si unì nuovamente alle truppe del coraggioso re in memoria di Lord Tronter. Dopo lo sbarco dei myrtaniani a Thorniara incontrò anche il suo vecchio amico Siefrid, ora Comandate Paladino.

Maldun riprese il suo rango di Comandante, ma fu inviato nell'esercito di Lord Hagen, mentre Siefrid combatteva per quello di Lee a Setarrif. La prima battaglia fu combattuta alla Valle del Sangue dove i setarrifiani, sotto la guida di Lord Gawaan, sconfissero i myrtaniani. L'esercito reale perse a causa di una frana caduta dalla montagna per cause sconosciute, le pietre divisero in due le truppe e quindi non ebbero scampo contro gli uomini di Gawaan.

War01.jpg

La Battaglia della Valle del Sangue

Nel frattempo un barone traditore, Lord Drulhang, tradì il re e attaccò il Bastione conquistandolo. Maldun e Hagen dovettero subito ritirarsi a Thorniara per difendere Rhobar dai mercenari della Vipera Sanguigna. L'assedio del Bastione fu un vero disastro, infatti i soldati di Maldun furono sconfitti e Lord Hagen fu imprigionato con tutti i suoi uomini.




Drulhang stava organizzando una spettacolare esecuzione per Lord Hagen nell'arena di Lord Dominque per far divertire i suoi mercenari, ma un Pastore di Feshyr salvò tutti i Paladini e uccise Drulhang, poichè quest ultimo aveva massacrato la popolazione della piccola isoletta.

THORNIARAARENA.jpg

L'Arena di Lord Dominique

Maldun cotinuò a combattere per Myrtana finchè Ethorn VI si arrese alle truppe di Rhobar III, poi finita la guerra tornò a gestire gli affari commerciali a Thorniara. Non vide mai più la sua famiglia.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso